giovedì 2 agosto 2012

riFIORIremo (titolo rubato)

ssss...silenzio...
...sembra che Her si sia finalmente addormentata. Ha la testa più dura del marmo. Non voleva dormire. Anche il suo amico lupo le aveva detto....
...."Her dovresti prenderti un po' di vacanza da te stessa".
Le ho cantato inutilmente 100 ninna nanna...poi stasera le ho dato un colpo in testa. Per il suo bene.


"Unisciti a coloro che cantano, raccontano storie, si godono la vita e hanno la gioia negli occhi. Perchè la gioia è contagiosa e riesce sempre a impedire che gli uomini si lascino paralizzare dalla depressione, dalla solitudine e dalle difficoltà.
Unisciti a chi procede a testa alta, anche se ha gli occhi pieni di lacrime."
Paulo Coelho

Forse sarà l'ultima volta che parlerò di terremoto. Dico forse perchè cambio spesso idea.
Pensavo potesse essere utile a qualcuno o a qualcosa. Ma qualcuno o qualcosa non ha certo orecchie e occhi per un her.etico che racconta di anime terremotate e forse è tempo davvero di tornare a guardare fuori da qui.

Qualcuno o qualcosa ti chiede..."Come va? Casa e lavoro tutto a posto? Ormai vi siete risistemati. Ho letto che vi stanno arrivando un sacco di soldi! Che vi stanno ricostruendo le scuole!"
(Già, perchè i giornalisti chiamano "scuole" quelle che sono sedi temporanee)

Qualcuno o qualcosa non sa che un terremoto è molto di più di un terremoto. Un terremoto è come una bottiglia di olio che cade a terra...e si rompe. Non puoi sapere fino a dove si spanderà l'olio. Una volta raccolti i vetri, ci sarà ancora l'incognita di sapere fino a dove e fino a quando dovrai lavorare per ripulire tutto dall'olio, che nel frattempo si è infiltrato nelle fughe delle mattonelle...Non puoi sapere...forse...

Qualcuno o qualcosa non vuole sentire e vedere. Non capisce che, per un infermiere che lavora e accoglie pazienti all'interno di un tendone scuro, privo di aria condizionata, da mesi, sta diventando dura reggere. Non capisce che ci sono anzianissimi ancora nelle tendopoli e che ogni giorno, a turno, si sentono male per il caldo. Non ha un bambino che gli dice... "Mamma quando vedo le cose rotte mi riempio di brividi." Abita a pochi chilometri da qui ma non conosce.


Questa sera nella caverna si è svolto un evento in occasione dell'inaugurazione della Coop. La Coop qui per qualcuno è l'unico luogo dove scambiare due chiacchere.
Il nome dell'evento era "riFIORIremo".
Special Guest The Sea Monkeys.
Non mi sono trovato male. C'era tanta gente.
Questo posto per un her.etico sta diventando più interessante. Le femmine sono diventate tutte belle. Hanno bei vestiti, un bel colore e un buon odore. Forse perchè stanno all'aria aperta.
Sono più fiere...e più selvatiche. Molte di loro sembrano riFIORIte.
Mi auguro stia riFIOREndo il desiderio di non essere un paese dormitorio e questo dipenderà da quanto ci prenderemo cura di lui.
I miei fiori invece sono morti, ma non a causa del terremoto. Non mi sono preso sufficientemente cura di loro in un momento difficile. Di grande caldo e siccità. Ci sono momenti in cui, anche il fiore più resistente necessita di attenzioni particolari.
(Solo la rosa del deserto resiste...ma è bella solo nel momento in cui ti prendi cura di lei.)
A qualcuno o qualcosa voglio dire che NO, non siamo già a posto...abbiamo ancora un sacco di problemi reali a cui se ne aggiungono di ipotetici che riguardano le polveri che respiriamo e gli argini dei fiumi che reclameranno in autunno la loro inagibilità....ma non ci lamentiamo e poi, anche volendo, non riusciamo a guardare così lontano. L'autunno per noi è troppo distante. Siamo ancora troppo concentrati sulle priorità e sulle incognite dell'oggi. Si procede settimanalmente. E va bene così.
Rubo le parole di altri qualcuno... ( non sono nelle mie corde ma sento che volete sentirle)
Siamo dei cazzutissimi emiliani. In giro per l'Italia e per il mondo ci sono disgrazie ben peggiori. Crediamoci e riFIORIremo. (anzi credeteci e riFIORIrete)
Un momentaneamente campanilista her.etico (solo per stasera)

 Forse ultima immagine terremotata che pur essendo terremota è molto bella.
                                                    Effetto domino di Anna Confente

Forse abuso della parola forse. Mi complimento con me stesso per l'incertezza.
Onore a tutte le persone che non vivono qui ma non sono qualcuno o qualcosa...ce ne sono tante.

Nessun commento:

Posta un commento

La Ele

Questo sorriso si chiama Eleonora. Ha 19 anni. E sta facendo un viaggio speciale. Sola. La Ele la conosco da tempo perché ...