sabato 16 novembre 2013

Lettera dei sogni belli


Voi l'avete mai vista una bambina giocare da sola? Io no.
Silenziosa crea ogni sera un mondo nuovo. Si circonda di oggetti che nella sua immaginazione prendono forme diverse. Di amici immaginari che prendono vita.
Il suo è un gioco completo, che non ha bisogno di istruzioni per l'uso.
Se la osservate con attenzione, potete vedere che non gioca da sola. Gioca con tutto quello che trasforma e riesce ad animare.
Fino a crollare addormentata, circondata dal suo
piccolo,
grande,
mondo
fantastico.




Questa sera ti guardo dormire.
Mi appoggio qui, in fondo al tuo letto, rannicchiata, e mi partono i pensieri.
Penso a tutto quello che ti ho detto e a quello che non ti ho ancora detto e che vorrei dirti.
Ogni cosa a suo tempo; si dice così.
Non è facile però suddividere in un arco temporale le parole da dire. E ho paura di scordarle, per mancanza di ore o per distrazione. Non sappiamo come saranno i nostri anni a venire. Probabilmente non riuscirò più a dedicarti tanto tempo come è stato negli ultimi mesi.
E allora sai cosa faccio?
Le scrivo queste parole. Nero su bianco.
Le fisso in modo da poterle sempre ritrovare. Mi faccio un breve appunto su ogni argomento che dovremo affrontare.
Nel futuro.

Il primo consiglio che vorrei fissare mi riguarda:
Un giorno, non so ancora quando, ti dirò di non mettermi mai prima di te stessa. Per nessun motivo. Fai la tua vita e le tue scelte senza mai preoccuparti di poter nuocere al nostro rapporto. O di potermi deludere.
Io non ho nulla a che fare con il TUO futuro. Sono il tuo presente ora perché devo occuparmi di te e sarò sempre presente ogni volta che avrai bisogno di me, ma spero di avere ancora voglia di fare un sacco di cose nel MIO futuro, e di non chiederti mai di riempirmelo con la TUA vita.

Presto invece ti dirò di curare l'amicizia, perché a dispetto di tutto il resto, se hai la fortuna che ho avuto io, è davvero un tesoro. Gli amici su cui potrai contare veramente saranno pochi, ma ti accompagneranno nell'arco della vita. Vivrai con loro i momenti più liberi e spensierati della tua esistenza. Condividerai con loro le gioie e i dolori, senza patti, senza contratti, senza obblighi e finzioni. Solo per il piacere o il bisogno di farlo.

Studia tutto quello che puoi. Leggi tutto quello che puoi. Osserva tutto quello che puoi.
Ma tieni sempre presente che quella è la vita di altri. Non la tua.
Quindi prova.
Vai.
Fai.
Senza paura ma con attenzione.
Fidati senza fidarti.
Fai passare ogni informazione dai tuoi pensieri prima di credere.
Vivi con le persone. Sii presente.
Parla e ascolta.
E ridi.
Ridi più che puoi.
E balla.
Canta.
Suona.
Fatica.
Sogna.
Bacia.
Ama.

Sarà difficile imparare ad amare senza mai svendere il tuo amore.
Senza mai perderti di vista. Ci vuole tempo, esperienza, deviazioni.
Devia.
Ma ama con tanta te senza perdere te; che vuol dire semplicemente ama con spontaneità e sincerità.
Non importa quanto, se poco o tanto.
Ama con le tue regole irregolari, senza strategie.
Cerca di cogliere tutto il bene dall'energia che lo scambio alimenta e la forza che questo ti offre.
Con questa forza cresci.
Non sembra, ma è un metodo infallibile per crescere.
E quando non ami più o non sei più amata, accettalo come hai accettato l'amore. Che l'amore non vale per quanto dura ma per quello che è.

Quando ti senti in gabbia vola.
E se cadi, piangi.
Sarai più ricca e più grande.
Forse ammaccata ma più grande.

Spero che tu possa essere sempre sincera. E che tu possa imparare ad ascoltarti, per comprenderti.
Spero che tu non debba mai fingere,
mai,
per nessun motivo,
di essere altro da te.
Anche nella sofferenza.
Anche se per sopravvivenza.
Spero che tu non debba farlo mai.

Spero tu possa fare un lavoro che ami. Che tu possa essere indipendente.
Che tu possa cambiare spesso,
non so bene cosa,
ma cambiare purifica.
Sarebbe bello tu potessi rinascere ogni primavera.

Spero che tu riesca a viaggiare, conoscere,
e imparare che tutto può essere normale o diverso.
Spero tu possa innamorarti delle differenze per riuscire a stare in armonia con l'universo.
E vivere rispettando la vita.
Libera.

Conta su di te. Io ci sono.

Cerca di fare quello che ti piace fare.
A me ad esempio piace guardarti, anche mentre dormi.

Dorme.
Sogni belli bambina.







2 commenti:

  1. Che meraviglia.
    Posso tenerlo anche io come post it?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Alice. Poi c'è anche la Lettera dei sogni brutti. Ma quella è personale e non condivisibile. Ognuno ha la sua. :D

      Elimina

La Ele

Questo sorriso si chiama Eleonora. Ha 19 anni. E sta facendo un viaggio speciale. Sola. La Ele la conosco da tempo perché ...