domenica 28 agosto 2011

La giostra

"Strana immagine è la tua - disse - e strani sono quei prigionieri".
"Somigliano a noi - risposi".
PLATONE, Repubblica, Libro VII

Venghino signori, venghino!!!
La giostra sta per ripartire. Vi aspettano poche novità!
Il biglietto, anche per quest'anno, richiede denaro e come sempre un po' della vostra salute, un po' della vostra giovinezza, un po' della vostra serenità e quasi TUTTO il vostro tempo.
Quel poco che vi rimane sarà comunque "tempo libero vigilato", poichè dovrete organizzare e calcolare come spendere ogni minuto della vostra vita.
Avrete modo di pensare poco.
Per evitare di inceppare il meccanismo, ormai obsoleto, quest'anno la giostra garantisce il giro anche il 25 Aprile, il 1 Maggio e il 2 Giugno.
Affrettatevi, le richieste sono sempre tante e, a chi non riuscirà a salire, non saranno garantiti diritti.
Ricordate che sulla giostra è sempre lunedì.
Vi informiamo inoltre che abbiamo eliminato le cinture di sicurezza, quindi fate attenzione, siete gli unici responsabili della vostra incolumità.
La giostra gira sempre più velocemente, ma non avrete modo di preoccuparvi. Sapete bene che, una volta saliti, non vi renderete conto di nulla e non farete altro che girare, girare, girare...
....prigionieri della giostra.
Buon inizio a chi ha avuto la fortuna di scendere e buon proseguimento a chi non è mai sceso. her-etico

4 commenti:

  1. Settembre: ogni anno, finite le vacanze, è sempre la stessa storia, è sempre la stessa "giostra": incastri frenetici di orari, appuntamenti, corsi di danza, nuoto, chitarra, allenamenti di calcio, pallavolo, tennis. Per non parlare del campionato, delle partite, delle temutissime trasferte!

    Ovviamente il tutto è condito dai compiti, dai colloqui genitori, dal catechismo, dalle feste di compleanno dei compagni di scuola e dalle infinite visite dal dentista per l'apparecchio.

    E' un'arte raffinata riuscire a raggiungere l'agognato giugno dell'anno successivo.

    Ma dopo parecchi anni di esperienza non ho ancora imparato come ottenere dal giostraio qualche biglietto gratis. E come se non bastasse il mio Paese, anziché prestare un minimo di attenzione alle mamme "tuttofarelavorocasafigli", rincara la dose di velocità alla giostra togliendo servizi, tichet, tempo pieno, ore scolastiche, ecc....

    Buona avventura a tutti i presenti nel Luna Parck.

    RispondiElimina
  2. Sivia ma non è che gli fai fare troppe cose a questi figli? Antonio

    RispondiElimina
  3. Antonio, credimi, ho già fatto una "manovra correttiiva" con svariati "tagli", ma tutto dipende dal numero di figli....

    RispondiElimina
  4. Io penso che assecondare le passioni nascenti dei ragazzi e stimolarli a fare attività sportive non solo sia un dovere ma sia ETICA famigliare. Oggi più che mai.
    In un Paese dove la scuola pubblica non offre nulla che non sia semplicemente nozione è responsabilità dei genitori arricchire il più possibile i ragazzi. In Italia le famiglie sono sempre più sole. In Italia le pari opportunità non esistono più. Stare sulla giostra è dura ma per chi ha figli non esiste alternativa. La giostra non è altro che il nostro sistema, la nostra società. her-etico

    RispondiElimina

La Ele

Questo sorriso si chiama Eleonora. Ha 19 anni. E sta facendo un viaggio speciale. Sola. La Ele la conosco da tempo perché ...