giovedì 5 maggio 2011

LA CAVERNA


Possono esistere caverne di tutte le misure.
Piccolissime: le famiglie.
Un po' più grandi: i luoghi di lavoro.
Medie: i paesi o le città.
Grandi: le nazioni.
Tutto dipende dal momento, e quel momento può durare un'ora, un giorno, mesi, anni. Dipende.
Se ti senti a tuo agio nella caverna non ti rendi conto di viverci, la caverna è sicura e al buio sei abituato.

Non so se capita anche a voi.
A volte, diciamo in alcuni momenti o situazioni, sento di vivere nella caverna.
Il mio paese, inteso come comune di residenza, lo trovo buio; a volte mi sento le catene alle caviglie.
Benchè io veda la luce, benchè io sia consapevole che fuori dalla caverna ci sia altro, rimango comunque incatenata ai miei compagni cavernicoli.
Esco spesso dalla caverna ma, la mia scelta è obbligata. Purtroppo la mia scelta è quella di tentare di condividere con i miei compagni, la luce. Spesso senza successo, senza comprensione da parte loro.
Vorrei precisare che tutto questo poco ha a che fare con la politica. Molto ha a che fare con l'etica.
La mia caverna è buia in quanto ricca di apatici, egoisti, saccenti, individualisti, lamentosi ed inetti.
La mia caverna è buia perchè coloro che la abitano amano rimanere al buio.
 O forse vivono di luce propria.
Il giorno in cui romperò le mie catene, avrò rinunciato ad ogni speranza di migliorare la mia caverna. Uscirò, lasciandomi alle spalle il buio. L'ho già fatto, con una caverna piccolissima.
Quel giorno i miei figli saranno grandi e spero mi seguiranno verso la luce, che tanto ho insistito che vedessero, sempre, ogni giorno della loro infanzia.
Quel giorno, non mi sentirò nè più libero, nè più felice, ma solo più indifferente.
Quel giorno avrò perso anche l'etica o semplicemente avrò cambiato caverna?
Forse ne avrò trovata una più luminosa.


Quante caverne si abitano in una vita?
Quante vite ci vogliono per uscirne?







2 commenti:

  1. Ancora una volta sono costretto a suggerirti di leggere Saramago... "La caverna" Einaudi, Torino 2000
    bye

    RispondiElimina
  2. Ancora una volta sono costretta ad accettare il tuo suggerimento. Grazie. bye

    RispondiElimina

La Ele

Questo sorriso si chiama Eleonora. Ha 19 anni. E sta facendo un viaggio speciale. Sola. La Ele la conosco da tempo perché ...